Nike

La storia di Nike cominciò nel 1964, quando gli statunitensi Phil Knight e Bill Bowerman, decisero di fondare la Blue Ribbon Sports, una società che commercializzava negli Stati Uniti le scarpe sportive realizzate dall’azienda giapponese Onitsuka Tiger (che divenne, qualche anno dopo, la Asics Corporation). Dato il successo riscontrato dalla vendita di questi prodotti, i due decisero di creare il proprio marchio per produrre calzature e abbigliamento sportivo: fu così che, nel 1971, venne fondata la Nike Inc.

Il nome del famoso brand deriva dalla dea greca della vittoria, Nike, mistica figura ispiratrice dei guerrieri. 

Il primo logo del brand, realizzato nel 1964, era composto dalle tre lettere "B", "R", e "S" intersecate tra loro, scritte con un font particolare formato da tre linee che seguivano le forme dei caratteri. Al di sotto vi era poi il nome del brand, ovvero "Blue Ribbon Sports", avente i caratteri leggermente inclinati verso destra.

Nel 1971, con il lancio di Nike, i fondatori decisero di modificare il proprio logo per adattarlo al nuovo brand name. Decisero quindi di commissionare il lavoro all'allora studentessa di design Carolyn Davidson, che creò il famosissimo "swoosh". Anche questo iconico simbolo deriva dall'Antica Grecia: esso, infatti, rappresenta simbolicamente l'ala della dea della vittoria.

La prima versione del logo del noto marchio risultava formata dallo "swoosh" di colore bianco con il contorno nero, con al di sopra la scritta "nike" avente un particolare font corsivo. 

Verso la fine degli anni Settanta, il logo venne modificato: lo "swoosh" diventò interamente di colore nero, posto al di sotto del nome del brand scritto con un font maiuscolo dalle forme ben definite.

Negli anni Ottanta, il logo venne nuovamente modificato: seppure nelle forme rimasto uguale alla versione precedente, i colori apparvero in negativo. Lo "swoosh" e il nome del brand divennero dunque di colore bianco, posti su uno sfondo nero.

All'interno de logo attuale, lanciato nel 1995, non figura più il nome del brand: esso risulta ora formato solamente dal famoso "swoosh" di colore nero, posto su uno sfondo bianco. 

Esiste anche una versione in negativo del logo, avente lo "swoosh" di colore bianco posto su uno sfondo nero.

---
Si ringrazia Giorgia Bresciani, studentessa della Facoltà di Scienze Linguistiche dell'Università Cattolica di Milano, per aver collaborato alla ricerca delle informazioni e alla composizione di questa LOGO TALE.

Scopri altre storie...