Toyota

La Toyota Motor Corporation nasce nel 1936 da una costola della Toyoda Automatic Loom Works, una delle più importanti industrie tessili del mondo fondata dal re degli investitori giapponesi Sakichi Toyoda.

 

Evoluzione del logo

 

Il logo degli Anni '50 rappresenta la scritta Toyoda è stato scelto tra 27.000 proposte ricevute grazie a un concorso popolare. In seguito al cambio di nome dell'azienda in Toyota, questo marchio sembra rappresentare anche le lettere latine TEQ, breve per "tecnologia", è passato a indicare il reparto di ricerca e sviluppo, prima che venisse rinominato in “TRD” (Toyota Racing Development). 

 

Se nel mondo occidentale tra il nome del fondatore e il brand cambia soltanto una consonante, nell'alfabeto giapponese Toyoda contiene 10 jikaku (ovvero le pennellate necessarie per scrivere una parola), mentre Toyota (トヨタ) ne contiene soltanto 8, un numero beneaugurante secondo la cultura di questo Paese.

Inoltre, in giapponese, la T di "Toyota" rappresenta una consonante muta ed è considerata un suono più chiaro rispetto alla pronuncia di "Toyoda".

 

Il marchio attuale è comparso nel 1989 per commemorare il 50° anniversario dell'azienda, dopo 5 anni di studi e progettazione. 
La principale ragione alla base di questo cambiamento è stata rendere il brand riconoscibile anche oltre i confini giapponesi: il nuovo logo è stato disegnato per essere riconosibile da lontano (come se dicesse: "Sta arrivando Toyota!") e, ai tempi, un forte impatto visivo rispetto agli stemmi delle altre automobili (https://www.youtube.com/channel/UCu2Nnh9SBz5ax3NQFEnInyg). 

 

Il logo è composto da tre linee ovali che si combinano in diverse configurazioni, secondo una simmetria orizzontale.
I due ovali perpendicolari, interni all'ovale maggiore, rappresentano il cuore dei consumatori e il cuore dell'azienda.
La sovrapposizione indica la relazione di reciproca fiducia che intercorre tra le parti.

Ogni ovale ha uno spessore diverso, così come le pennellate tipiche della scrittura tradizionale giapponese.

 

 

La sovrapposizione degli ovali rappresenta la stilizzazione della lettera "T" e, allo stesso tempo, il volante di un'autovettura
L'ovale più esterno rappresenta il mondo intero, che abbraccia Toyota.

 

Il logo presenta diversi "vuoti" tra gli ovali, simbolicamente gli infiniti valori che Toyota vuole trasmettere ai propri consumatori: superba qualità, valore che va oltre le aspettative, gioia di guidare, innovazione, integrità verso la sicurezza, l'ambiente e la responsabilità sociale.

 

Se proviamo a scomporre il marchio, è possibile leggere le singole iniziali del brand name Toyota in ognuna delle lettere che lo compongono T-O-Y-O-T-A; tuttavia non ne viene fatto alcun accenno sul sito web aziendale.

 

Image credits: inkbotdesign.com

 

Per anni, il logo ufficiale è stato quello con effetto "metallico", così come compare sullo stemma delle autovetture.

Nel 2019 il logo ha subito un restyling e una semplificazione, che ha permesso all'azienda di mantenere inalterato l'impianto di comunicazione "storico", pur utilizzando un simbolo a tinte piatte.

I colori corporate sono tornati a essere gli originali rosso e bianco, presenti anche sulla bandiera del Giappone.

 

Nuovo logo in utilizzo dal 2019.

Scopri altre storie...