Rana coinvolge il web nel (ri)lancio dei Ravioli dolci con Cioccolato attraverso una variegata strategia social
Brand Trends
Rana coinvolge il web nel (ri)lancio dei Ravioli dolci con Cioccolato attraverso una variegata strategia social
04 Novembre 2020

DIGITAL

Giovanni Rana ha utilizzato in maniera sapiente i social media per lanciare i suoi nuovi Ravioli dolci, riuscendo abilmente a coinvolgere i propri utenti e a crare molta aspettativa verso il nuovo prodotto.

Giovanni Rana, per coinvolgere al meglio i propri consumatori nel lancio dei nuovi Ravioli dolci con Cioccolato (ne abbiamo parlato nel paper Giovanni Rana (ri)lancia i ravioli dolci al cioccolato: cos'è cambiato dopo 10 anni?) ha messo in atto un'ampia e solida strategia social attraverso Instagram, Facebook e LinkedIn.

Vediamo ora in che modo ha fatto sentire la propria community parte integrante del lancio, incuriosendola verso il nuovo e singolare prodotto.

 

INSTAGRAM

Il lancio del nuovo prodotto è stato seguito particolarmente tramite Instagram: alcuni giorni prima del lancio del prodotto, il brand ha pubblicato una storia con scritto “Non ci credo!” e sotto un hashtag da completare. Nella storia successiva, tramite un sondaggio, veniva richiesto agli utenti se secondo loro la novità che stava per arrivare sarebbe stata un raviolo oppure un sugo. Prima dell’ultima storia in cui era presente un countdown al 28 ottobre, il brand chiedeva ai propri follower di inserire qualcosa per completare l’hashtag presente anche nella prima storia.

Il giorno successivo, è stata pubblicata una storia dove veniva annunciato che molti degli utenti avevano indovinato in quanto il nuovo prodotto sarebbe stato un raviolo. I follower venivano inoltre invitati a continuare a giocare con il brand nelle stories successive per scoprire di più sulla novità in arrivo. Poco dopo, infatti, nella storia seguente è stata fatta una domanda sulla forma che questo raviolo avrebbe avuto tra quadrato, rotondo, ovale e mezzaluna. La risposta esatta era l’ultima proposta, ovvero mezzaluna. L’ultima storia presentava invece un countdown al 28 ottobre, come quella del giorno precedente.

Il giorno seguente, il brand ha pubblicato una storia dove confermava la risposta del quiz, ovvero annunciava che la forma dei ravioli sarebbe stata quella di una mezzaluna e chiedendo, tramite un sondaggio, se gli utenti avessero indovinato la risposta. Nelle stories successive, veniva chiesto dapprima ai follower quale sarebbe stato uno degli ingredienti misteriosi del nuovo prodotto tra noci, nocciole, mandorle e pistacchi; successivamente, invece, veniva richiesto di indicare quali sarebbero stati gli altri ingredienti dei ravioli. La storia finale, come nei giorni precedenti, presentava un countdown al 28 ottobre.

Nel corso della giornata precedente al lancio, è stata pubblicata una serie di stories: nella prima, il brand confermava che uno degli ingredienti presenti nei ravioli sarebbero state le nocciole, invitando gli utenti a proseguire con la visione delle stories per scoprire il prossimo indizio. Successivamente, tramite un sondaggio, veniva richiesto se secondo i follower i ravioli sarebbero stati dolci o salati. Prima del consueto countdown, era presente un’altra storia dove veniva richiesto ai consumatori quanta voglia avessero di provare i nuovi ravioli.

Il 28 ottobre, giorno in cui è stato rivelato il prodotto, il brand ha annunciato il lancio (o, come meglio dire, il tanto atteso ritorno!) dei Ravioli dolci con Cioccolato, e ha inoltre rivelato quali fossero le parole mancanti nell’hashtag da completare che aveva postato nelle stories dei giorni precedenti: #IIDessertCheNonTiAspetti.

Tramite alcune stories, Rana ha mostrato il prodotto e ha illustrato come questo possa essere fatto fritto oppure in padella, fornendo ai suoi follower alcuni suggerimenti di presentazione e degustazione del dessert.

Inoltre, poco prima del lancio del prodotto, il brand ha deciso di inviare ad alcuni influencer una scatola di latta chiusa da un lucchetto con combinazione. Tramite alcune storie, influencer come Benedetta Parodi (@ziabene), Cami Hawke (@camihawke) ed Emanuele Ferrari (@_emilife) hanno mostrato questa singolare scatola, alla quale era attaccato un biglietto in cui era scritto “Per favore conservami in frigo… In attesa di conoscere la combinazione per aprirmi, che riceverai via e-mail il 28 ottobre. Grazie mille”. Assieme alla scatola, vi erano inoltre due cucchiai di legno brandizzati.

Il 28 ottobre, giorno del lancio del prodotto, è stata inviata ai suddetti influencer una comunicazione, all’interno della quale vi era una frase che racchiudeva la combinazione per aprire l’originale lucchetto: YARHR, che deriva dalla frase “Yes, siAmo toRnati più dolci cHe mai! Famiglia Rana”.

Attraverso le loro stories, molti influencer ai quali il brand ha inviato in anteprima i nuovi Ravioli dolci con Cioccolato hanno pubblicato l’apertura della scatola e il suo contenuto, in tipica modalità unboxing. Inoltre, alcuni di loro in seguito hanno mostrato ai loro utenti in che modo avevano deciso di degustare i ravioli.

All’interno della scatola si potevano notare un pacchetto di Ravioli dolci con Cioccolato, due tipi differenti di granella (pistacchio e nocciola), dello zucchero a velo, uno spargi zucchero a velo e un piccolo ricettario denominato “Suggerimenti golosi”, contenente alcune ricette per cucinare in maniere differenti i ravioli.

Elena Santarelli e Cami Hawke, hanno inoltre pubblicato anche un post nel loro feed, nel quale hanno mostrato come abbiano cucinato i Ravioli ricevuti dal brand.

Per di più, sulla pagina Instagram di Rana è stata creata una nuova storia in evidenza denominata “Ravioli” seguita da un’emoji che ritrae una tavoletta di cioccolato, dove sono racchiuse tutte le stories che raccontano il lancio del prodotto. Anche il feed della pagina presenta molti post che riguardano i nuovi Ravioli, che forniscono agli utenti molte idee per creare alcuni piatti con il dolce prodotto.

In occasione di Halloween, inoltre, la pagina Instagram di Giovanni Rana ha pubblicato dapprima una storia con una classica domanda che viene posta il 31 ottobre, ovvero “Dolcetto o scherzetto?”, su sfondo neutro di colore marrone. Nella storia successiva la risposta è stata “Dolcetto!”, accompagnata da un’immagine che ritraeva i ravioli con diverse creme, un’idea per poterli degustare in maniere diverse. Un ottimo esempio di Real Time Marketing, attraverso il quale il brand ha sfruttato l’occasione per promuovere al meglio il suo nuovo prodotto.

Al momento altri influencer non hanno postato altri contenuti legati alla partnership con Giovanni Rana: stiamo a vedere se nei prossimi giorni anche Benedetta Parodi aprirà la fantomatica scatola… Stay tuned!

 

FACEBOOK

Il brand ha deciso inoltre di utilizzare anche Facebook per promuovere i suoi nuovi Ravioli dolci con Cioccolato, usando una strategia comunicativa molto simile a quella proposta su Instagram. Il 24 ottobre, infatti, sulla pagina di Giovanni Rana è stato pubblicato un post attraverso il quale si richiedeva agli utenti, tramite reazioni differenti, quale secondo loro sarebbe stato il nuovo prodotto che il brand avrebbe lanciato tra raviolo, tortellino, gnocco o sugo.

Il giorno successivo, la pagina ha pubblicato un nuovo post, nel quale veniva confermato che il nuovo prodotto sarebbe stato un raviolo e chiedeva al pubblico quale forma avrebbe avuto (quadrato, ovale, rotondo o mezzaluna), sempre tramite le diverse reazioni.

Il 26 ottobre, è stato postato un nuovo post, nel quale si richiedeva quale sarebbe stato uno degli ingredienti di questo misterioso nuovo raviolo fra noci, nocciole, mandorle e pistacchi. Gli utenti dovevano rispondere al post commentando con l’emoji che corrispondeva ai vari ingredienti riportati nella foto.

Il giorno prima del lancio del prodotto, il 27 ottobre, il brand ha pubblicato un post nel quale veniva posta un’altra domanda agli utenti: veniva richiesto se il nuovo prodotto sarebbe stato secondo loro dolce o salato.

Il 28 ottobre è stato finalmente pubblicato un post con il nuovo prodotto: i Ravioli dolci con Cioccolato, il dessert che non ti aspetti. Il post era inoltre accompagnato da una didascalia che racconta il prodotto.

Lo stesso giorno, inoltre, il brand ha cambiato la propria immagine di copertina mettendone una che raffigura i nuovi Ravioli dolci.

Il 30 ottobre, attraverso un post con immagini multiple, il brand ha pubblicato tre diverse foto dei nuovi Ravioli dolci e, sotto alle foto, vi sono le scritte “Ravioli dolci con Cioccolato. Il dessert… Che non ti aspetti!”.

In occasione di Halloween, sulla propria pagina Facebook il brand ha condiviso un breve video che richiamava molto le stories realizzate per Instagram: in seguito alla domanda “Dolcetto o scherzetto?”, vengono mostrati i ravioli con diverse idee di degustazione e la scritta “Dolcetto!”.

 

LINKEDIN

Tramite la pagina LinkedIn Pastificio Rana è stato condiviso l’articolo di Tgcom24 che racconta il nuovo prodotto del brand. Tramite il post e anche all’interno dell’articolo viene sottolineata anche la finalità benefica di questa nuova edizione limitata, in quanto per ogni confezione acquistata il Pastificio Rana donerà due prodotti freschi al Banco Alimentare per supportare le persone bisognose.

 

CONCLUSIONI

Tramite la strategia comunicativa utilizzata da Giovanni Rana prima del (ri)lancio di Ravioli dolci con Cioccolato, i consumatori si sono sentiti parte integrante dell’arrivo dell’ultima novità di casa Rana. Le stories e i post di Facebook sembrano essere stati molto apprezzati dagli utenti, che hanno risposto con entusiasmo e curiosità: migliaia di reazioni e centinaia di commenti sotto ogni post dimostrano come i follower abbiano partecipato con entusiasmo alla scoperta graduale del nuovo prodotto.

La scatola con lucchetto inviata ad alcuni influencer sembra essere poi stata un’idea vincente: molti utenti hanno dimostrato molto interesse nel seguire la vicenda e nello scoprire cosa contenesse la misteriosa scatola. Rana dimostra inoltre una grande attenzione verso i propri utenti, in quanto risponde alla maggior parte dei commenti presenti al di sotto dei propri post di Instagram e Facebook.

A distanza di 10 anni dall'uscita dei precedenti Tortelli al cioccolato, possiamo quindi affermare che i social si sono dimostrati determinanti nel (ri)lancio del prodotto in quanto gli utenti sono stati coinvolti al meglio nella strategia comunicativa del brand, curiosi di scoprire e acquistare la nuova prelibatezza realizzata dal Pastificio Rana.

A cura di

Giorgia Bresciani

Redattore Junior

Collabora con Brandforum da novembre 2018

Dopo aver conseguito il diploma di Istituto Tecnico in Relazioni Internazionali per il Marketing presso l'Istituto Figlie del Sacro Cuore di Gesù - Seghetti di Verona, ha concluso con lode la Laurea Triennale in Scienze Linguistiche (con Profilo Lingue, Comunicazione e Media) presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con una Tesi sulla valorizzazione comunicativa dello smart working pre e post Covid-19.

Frequenta ora il corso di Laurea Magistrale in Scienze Linguistiche (con Profilo Media e Digital Management) presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Le lingue di specializzazione sono inglese e spagnolo.

Ha una forte passione per la comunicazione aziendale, sia interna che esterna.

Ti potrebbe interessare anche...

Analizzando due diverse campagne di comunicazione avviate da Vodafone e Mercedes, abbiamo valutato gli aspetti global e local adottati dai due brand durante il periodo di lockdown.

Grazie al digital e a causa del Covid-19, le maison di moda stanno facendo i conti con modelli comunicativi e di business obsoleti e non più sostenibili. Ecco la soluzione (per noi slow) proposta da Gucci per affrontare il nuovo e sfidante scenario.