Louis Vuitton

Louis Vuitton, fondatore dell’omonima Maison di moda, nacque nel 1821. All’età di sedici anni, decise di diventare un creatore di bauli, scelta che cambiò in modo decisivo sia la sua vita sia quella delle generazioni future.

Nel 1837 Vuitton giunse a Parigi e cominciò a lavorare come apprendista presso l’Atelier di Monsieur Maréchal, dove diventò presto un artigiano molto apprezzato. Louis si dedicò con cura per anni nel realizzare valigie e bauli adatti alle esigenze dei singoli clienti e, nel 1854, decise di mettersi in proprio fondando la sua azienda e aprendo il suo primo Atelier al numero 4 di Rue Neuve-des-Capucines, vicino a Place Vendôme, a Parigi.

La sua attività ebbe un immediato successo, che spinse Vuitton ad espandere la produzione e ad inaugurare, nel 1859, il suo primo Atelier ad Asnières, situato a nord-est di Parigi.

Un primo tratto peculiare dell’azienda è stato dato dalla creazione della Tela Grigia Trianon, che dal 1872 ha permesso di distinguere le creazioni della Maison.

 

 

Nel 1886, Georges Vuitton, figlio di Louis, rivoluzionò le valigie inserendo un ingegnoso sistema di chiusura che ha cambiato i bauli da viaggio rendendoli dei veri e propri scrigni.

Nel 1888, venne  introdotta la Tela Damier, l’iconica tela a scacchi beige e marrone, dove fu inserita la scritta “L. VUITTON MARQUE DÉPOSÉE”, a indicazione che il tessuto era stato brevettato per proteggere il marchio da eventuali imitazioni.

 

 

 

Nel 1892, in seguito alla morte del padre, Georges prese in mano l’azienda e si dedicò alla ricerca di un particolare che identificasse le sue creazioni. Fu così che, nel 1896, nacque la famosa Tela Monogram, creata in omaggio al padre defunto. La fantasia della tela è composta dalle iniziali intrecciate di Louis Vuitton, accompagnate da un motivo a fiore con quattro petali racchiuso in un cerchio, da un fiore a quattro punte e infine da un diamante a quattro punte contenente sempre lo stesso fiore, però in negativo. Per la creazione di questa tela, Georges si ispirò alle piastrelle in maiolica di Gien con i fiori a quattro petali presenti nella cucina della casa di famiglia a Asnières.

 

 

Nel 1905, la Tela Monogram venne  ufficialmente registrata come marchio, segnando per sempre il mondo della moda e permettendo a chiunque di identificare immediatamente i prodotti realizzati dalla Maison.

L’attuale logo dell’azienda è formato dalle lettere L e V sovrapposte come nella Tela Monogram, con al di sotto la scritta “Louis Vuitton”.

Nel corso degli anni l’azienda ha avuto un successo sempre maggiore, ampliandosi anche a livello internazionale e aprendo negozi in tutto il mondo. Dagli anni 2000 fa parte della LVMH - Moët Hennessy Louis Vuitton, una multinazionale di beni di lusso francesi, di cui Louis Vuitton è il marchio principale.

 

---
Si ringrazia Giorgia Bresciani, studentessa della Facoltà di Scienze Linguistiche dell'Università Cattolica di Milano,  per aver collaborato alla ricerca delle informazioni e alla composizione di questa LOGO TALE.

Scopri altre storie...