Lo Slow Adv Nike "You Can't Stop Us" diventa virale!
News
Lo Slow Adv Nike "You Can't Stop Us" diventa virale!
01 Agosto 2020

SPORT

Non si può fermare lo sport. Nemmeno quando il mondo viene colpito da una pandemia che sospende e posticipa i Giochi Olimpici e Paralimpici. Perché non si possono fermare gli sportivi. 

Nike lancia un filmato di 90 secondi per esaltare la determinazione degli sportivi, che continuano ad allenarsi, nonostante le difficoltà e le restrizioni dovute all'emergenza mondiale Covid-19, nostante molti agonisti abbiano visto interrompere e posticipare il sogno di partecipare ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020.

 

"You Can't Stop Us", non ci puoi fermare, questo il titolo del nuovo spot che unisce tutti gli sportivi, agonisti e amatori. Il filmato ha già fatto il giro del web, riscutendo riscontri positivi in tutte le discipline sportive.

 

 

Questo vero e proprio Slow Adv di lungo respiro è stato realizzato da Wieden + Kennedy Portland con un video editing davvero mozzafiato, in grado di mostrare ben 72 sport differenti. Attraverso la modalità "split screen", si passa da uno sport all'altro senza soluzione di continuità, dimostrando che i valori dello sport non conoscono limiti né disabilità.


Caricato su tutti i canali social ufficiali di Nike un paio di giorni fa, il video ha già superato i 30 milioni di visualizzazioni su YouTube e i 20 milioni su Twitter ...e questo numero è destinato a salire ancora!

A cura di

Rebecca Rabozzi
Redattore Senior
Social Media Manager

Responsabile Sito Web
Collabora con Brandforum.it dal 2009
 
Dopo una lunga esperienza in agenzie pubblicitarie di calibro internazionale (tra cui Dentsu Aegis Network e Publicis Groupe), specializzatasi in ambito digital e sui social media, attualmente si occupa di Digital Marketing in Würth Italia.
 
 
Vai al profilo LinkedIn: Rebecca Rabozzi

Ti potrebbe interessare anche...

Con piacere segnaliamo e sosteniamo Progetto India, iniziativa di Vivere con Lentezza Onlus: una raccolta fondi a favore delle famiglie in difficoltà nelle baraccopoli di Jaipur.

Chi dice che durante una pandemia globale non si possa viaggiare? È questa l’idea sulla quale si basa la nuova (e fake) campagna di affissioni in centro a Milano, firmata dal gruppo di viaggiatori on the road più famosa d’Europa.