Just Doing it. Storia dell’ advertising attraverso i suoi protagonisti
Just Doing it. Storia dell’ advertising attraverso i suoi protagonisti
Pia Elliot
2011, Fausto Lupetti Editore

Racconta Dan Wieden che la famosa tagline di Nike, Just Do It, parafrasata nel titolo di questo libro, era nata per caso, all’ultimo momento, come spesso succede con gli slogan famosi.
Just doing it, invece, è un titolo ragionato e vuol dire “quelli che lo fanno”, o che hanno fatto la storia dell’advertising. Buttandosi da pionieri o da principianti in una professione che s’impara solo quando ci sei dentro. Che ci hanno creduto e l’hanno resa credibile. Che spesso ci hanno influenzato e qualche volta cambiato la vita. Un libro che parte da lontano, dai padri fondatori americani, per fermarsi alle soglie del nuovo secolo, considerato un punto di arrivo della pubblicità, tipica “arte” del secolo breve.
 

 

I personaggi più influenti della pubblicità sono proprio loro: quelli che l’hanno fatto e basta. Una storia di personaggi perché la storia ragionata della pubblicità richiederebbe le competenze riunite di economisti, antropologi, sociologi e psicologi. La pubblicità è infatti un fenomeno assai più complesso di quello che si crede: rispecchia a perfezione i gusti e i costumi di un popolo, ma non è detto che ne rifletta solo i lati deboli o che serva solo a promuovere il superfluo.
Le tecniche di comunicazione vengono impiegate anche a fin di bene e qualche volta anche per far credere quello che non è.

 

I Contributi d’Autore, alla fine del libro, sono una raccolta di scritti, alcuni dei quali inediti, dei migliori copywriters del mondo.

I libri di Brandforum

La seconda legge dei POP Brand. L'unica storia che conta è quella che la gente racconta
Samanta Giuliani, Stefano Pagani
2022, Fausto Lupetti Editore
Capitale algoritmico. Cinque dispositivi postmediali (più uno)
Ruggero Eugeni
2021, Morcelliana – Scholè