Arriva a Milano Urban Finder la nuova app che sa quello che vuoi e ti aiuta a trovarlo
News
Arriva a Milano Urban Finder la nuova app che sa quello che vuoi e ti aiuta a trovarlo
12/07/2016

Nasce a Milano ma è distanata a fare scuola e ad approdare anche in altre città. Si chiama Urban Finder ed è la nuova app che sa chi sei, conosce quello che vuoi e che ti semplifica la vita. Urban Finder è il Personal Finder per scoprire Milano che hai sempre cercato.   Urban Finder nasce […]

Nasce a Milano ma è distanata a fare scuola e ad approdare anche in altre città. Si chiama Urban Finder ed è la nuova app che sa chi sei, conosce quello che vuoi e che ti semplifica la vita. Urban Finder è il Personal Finder per scoprire Milano che hai sempre cercato.

 

Urban Finder nasce da un’intuizione casuale dei suoi creatori, che a Londra si trovarono a ricercare con urgenza un vaso destinato alla cerimonia di cari amici, rotto accidentalmente. La ricerca, rivelatasi più complicata del previsto anche in una metropoli come Londra, li ha portati ad immaginare, e creare poi, una nuova app che possa far trovare velocemente e a breve distanza il prodotto od il luogo del desiderio; da quell'idea e soprattutto da una necessità è nata Urban Finder.

 

Come funziona? Attraverso un breve questionario di profilazione che fa parte della registrazione, Urban Finder apprende le caratteristiche dell’utente utili per effettuare ricerche semplici, ed integrabili in seguito per ricerche personalizzate. Gli eventi e le offerte disponibili possono essere selezionati rapidamente e in base alle proprie affinità. 

 

Sono ben undici le categorie, presenti all'interno di Urban Finder, che variano dallo sport, alla moda, ai gioielli, al tempo libero. E' possibile scegliere una delle undici categorie specifiche, rispondendo ad alcune domande ed, in base ai gusti e alle esigenze specifiche, viene consigliata l’attività commerciale più adatta. Urban Finder effettua diversi livelli di ricerca: una ricerca semplice, una personalizatta e la più innovatica denominata UF Concierge.

 

Peculiarità e nucleo dell’applicazione, rappresenta un vero e proprio servizio di concierge come se venisse curato da un grande albergo. Il risultato é l’offerta di una serie di servizi collaterali alle scelte fatte: servizi di trasporto (Taxi pubblici e privati, Auto noleggio, moto, bici), uso di esperti (Personal Shopper, Personal Trainer, Cuochi, Guide turistiche), professionisti (Baby sitter, Badanti, Infermieri, Dog-Sittet), servizi di pubblica utilità (Banche, Posta, Consolati, Ambasciate) e servizi di sicurezza (Carabinieri, Polizia, Vigili del fuoco, 118).

 

Per lanciare questa nuova app nel capoluogo lombardo il team di Urban Finder ha studiato un media mix di comunicazione che comprende diverse attività di branding, sul territorio e una forte presenza sui social network. Prima fra tutte il coinvolgimento de I Murr, la più famosa coppia di stylist milanesi, personal shopper e fashion guru per eccellenza e ancora eventi, promocard, materiale brandizzato, video viral, campagne nella metropolitana milanese e attività di pr.

 

Importa è stata la presenza al Fuori Salone 2016 con i corner di ri-carica per il cellulare firmati UF e durante la Milano Fashion Week 2016 dove veri e propri telefonini con le gambre hanno invaso le strade del capoluogo invitando la gente ad utilizzare la Urban Finder in modo divertente e altenativo. 

 

Non ultimo il coinvolgimento quelche settimana fa di un gruppo selezionato di blogger lifestyle e travel a cui è stato chiesto di diventare "Personal Urban Finder Lovers" e di andare alla scoperta della propria Milano in un giro lungo 80 giorni; attività quest'ultima che durerà tutta l'estate e che culminerà con un evento esclusivo a settembre.

 

 

A cura di

Ti potrebbe interessare anche...

Mario Franzino (Guest di Brandforum), Former Ceo BSH Italia e Consulente manageriale, in questo interessante articolo di Business People propone una riflessione molto attuale sull'importanza di una buona leadership.
Mario Franzino (Guest di Brandforum), Former Ceo BSH Italia e Consulente manageriale, in questo interessante articolo di Business People propone una riflessione molto attuale sull'importanza di agire.