Pandora
Pandora

Il noto brand di gioielli Pandora nacque nel 1982, quando i coniugi Enevoldsen decisero di aprire una piccola gioielleria nel quartiere Nørrebrogade di Copenaghen. Le prime creazioni della coppia riscuotono un grande successo, e i due decidono di ampliare la loro produzione e dedicarsi alla vendita all’ingrosso dei loro prodotti, per poi abbandonare definitivamente la vendita al dettaglio qualche anno più tardi.

Nel 2000, il primo bracciale componibile della linea “Pandora Moments” è stato lanciato nel mercato danese. Il famoso bijoux ha avuto un grande successo fra i consumatori, e negli anni successivi, spinta dalla crescente domanda, l’azienda ha iniziato ad espandersi a livello internazionale, entrando in nuovi mercati come gli Stati Uniti nel 2003 (oggi il mercato più grande dell’azienda) e la Germania e l’Australia nel 2004.

Grazie al suo inarrestabile successo che l’ha reso uno dei brand più amati dai consumatori, oggi Pandora è una multinazionale presente in oltre 70 Paesi in tutto il mondo.

Risultato immagini per vaso di pandora

Il nome del brand deriva dalla mitologia greca e, in particolare, dalla figura di Pandora, ovvero la prima donna mortale creata da Zeus: il suo mito è legato al famoso vaso di Pandora, che le fu affidato dal padre degli dèi con la raccomandazione di non aprirlo mai poiché la sua apertura avrebbe liberato tutti i mali in esso racchiusi, ma lei non lo ascoltò e lo aprì.

Il nome “Pandora” deriva dal greco e vuol dire “tutti i doni”: i doni richiamano il gioiello, che spesso viene donato o regalato a qualcuno di caro, e soprattutto rimanda all’ampia gamma di charms che i consumatori possono scegliere per comporre il proprio bracciale.

Il primo logo del brand, risalente agli anni Ottanta, era formato semplicemente dalla scritta “Pandora”, con al di sopra della lettera “O” una corona in miniatura, formata da tre linee verticali, tre puntini e una piccola linea orizzontale: l’intero simbolo che si veniva a creare rappresentava un anello, una delle tipologie di gioielli più venduti dal brand. Il tutto era di colore nero posto su uno sfondo bianco. Il lettering utilizzato era molto semplice e minimale, a indicare l’eleganza e la raffinatezza dei gioielli del brand.

Nel 2019, Pandora ha deciso di rinnovare la propria immagine grafica cambiando il proprio logo: il font utilizzato è stato modificato leggermente, e le lettere risultano ora essere più spesse. È stata inoltre cambiata anche l’icona della corona presente al di sopra della “O”, in quanto risulta ora formata solamente da tre linee verticali e tre puntini.

Un altro colore che viene utilizzato per identificare l’identità visiva di Pandora è il rosa. Il brand spesso utilizza come emblema solamente la lettera “O” con al di sopra la corona, sia di colore nero su sfondo bianco sia di colore nero su sfondo rosa.


Si ringrazia Giorgia Bresciani, studentessa della Facoltà di Scienze Linguistiche dell’Università Cattolica di Milano, per aver collaborato alla ricerca delle informazioni e alla composizione di questa LOGO TALE.

Scopri altre storie...