Cannes Lions 2014: grande successo per la creatività Made in Italy
Brand in Italy
Cannes Lions 2014: grande successo per la creatività Made in Italy
07/07/2014

Federica Proverbio, Network di Brandforum.it
Anche quest’anno la creatività italiana è riuscita a distinguersi all’interno dello spettacolare evento Cannes Lions 2014 con 15 Leoni vinti in totale.

La spedizione italiana ai Cannes Lions si è conclusa con un cospicuo bottino: 3 ori, 4 argenti e 8 bronzi. 15 Leoni in totale, un risultato che conferma il trend positivo che da qualche anno accompagna la creatività italiana al Festival: più di 50 Leoni vinti in totale negli ultimi tre anni, nonostante la crisi che attanaglia il settore della comunicazione pubblicitaria.

 


Dal punto di vista delle agenzie, l’italiana più premiata è stata Saatchi & Saatchi, che ha fatto incetta di statuine con Dear Future Mom (6 Leoni in totale per questa campagna). Seguono Leo Burnett e Publicis con 4 Leoni entrambe.

 


La campagna che ha ricevuto il maggior numero di Lions è Dear Future Mom, realizzata per conto della Onlus Coordown al fine di sensibilizzare la popolazione sul tema delle persone affette dalla Sindrome di Down. Le raccomandazioni alla future mamma hanno commosso il mondo, facendo il giro del Web in pochissimi istanti. Due ori nella categoria Direct (Response/Real Time Activity; Healt & Safety, Public Awareness Messages), tre argenti in Direct (Best Low Budget Campaign), Cyber Lions (Social Video) e in Promo (Public Health & Safety & Public Awareness Messages) e un bronzo in Film Lions (Public Awareness Messages) per la pluripremiata Saatchi & Saatchi, ideatrice di questa campagna.

 


Un oro nella categoria PR e due bronzi nelle categorie Direct Marketing e Promo & Activation per Samsung Maestros Academy, firmata Leo Burnett, campagna lanciata da Samsung per riavvicinare i giovani italiani al mondo dell’artigianato che da sempre caratterizza il Made in Italy e che cela in serbo un enorme potenziale per l’occupazione giovanile.

 


Dacia Sponsor Day porta a casa invece un bronzo nella categoria Pr Sponsorship: realizzato con la collaborazione di Publicis Italia e Publicis Consultants, si tratta di un concorso con il quale Dacia, in collaborazione con Udinese Calcio, ha regalato la possibilità a piccoli imprenditori e professionisti di diventare per un giorno main sponsor della squadra bianconera.

 


Un bronzo nella categoria Film Lions è andato anche ad Heineken e alla sua campagna WhyNot Man, curata da Publicis Italia per il lancio del prodotto Heineken Light.
The Great Escape è invece la campagna realizzata ancora una volta da Publicis Italia per conto di Yovis Viaggio, produttrice di un integratore a base di probiotici adatto ai disturbi intestinali che a volte colpiscono i viaggiatori: alcune persone in partenza vengono coinvolte a loro insaputa in una sorta di candid camera che le vede “intrappolate” nei bagni di un aeroporto. Una divertente iniziativa, che è valsa un bronzo nella categoria Health and Wellness.
Infine, altri due bronzi uno nella categoria Film per Fiat e Leo Burnett con Fiat 500 Cult, ed un altro è per M&C Saatchi e Genertel con Protect Your #L1F3 nella categoria Innovation.

 


Una carrellata di premi illustri, che contribuiscono a riempire ulteriormente il medagliere della creatività made in Italy tra campagne emozionanti, divertenti ed innovative. Un risultato importante per il nostro Paese, che oggi più che mai ha bisogno di rilanciarsi anche nel campo della pubblicità e della comunicazione creativa. E, ancora una volta, i Cannes Lions hanno rappresentato un evento spettacolare, un’occasione unica che ha visto confrontarsi i migliori creativi al mondo e le più grandi agenzie pubblicitarie. Il prossimo appuntamento è previsto nel giugno 2015 e ci auguriamo che la creatività italiana possa ottenere un altro eccellente risultato!

 

 

——————————

Federica Proverbio. Laureata nel 2012 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in Scienze linguistiche (indirizzo “Esperto linguistico d'impresa"). Appassionata di comunicazione non convenzionale e di comunicazione digitale, è attualmente laureanda al corso di laurea magistrale in Comunicazione per l'impresa, i media e le organizzazioni complesse (indirizzo "Marketing Management"). Da Aprile 2014 lavora come Media Planner Assistant presso MediaCom Italia.

 

 

A cura di

Federica Proverbio

Redattore Junior
Collabora con Brandforum da settembre 2013

Appassionata di comunicazione pubblicitaria e marketing, da aprile 2014 lavora come Media Planner e Account in agenzie di calibro internazionale.

Attualmente si occupa di un importante cliente automotive in MediaCom, network WPP.

Laureata con lode nel 2012 nel corso triennale di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere, curriculum Esperto Linguistico d’Impresa, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi sul tema dell’Internal branding ed il caso aziendale Henkel Life.

Nell’estate 2013 ha partecipato al Summer Program in Social Media Marketing presso la Michigan State University e nel luglio 2014 ha conseguito con lode la laurea magistrale in Comunicazione per l’Impresa, i Media e le Organizzazioni Complesse, curriculum Marketing Management, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, presentando una tesi sperimentale sulla brand advocacy nei social media e sull’impatto di quest’ultima al conversion rate aziendale.

Ha collaborato per sei mesi con Renault Trucks Italia, Marketing & Communications Department.

Profilo LinkedIn

Ti potrebbe interessare anche...

Postalmarket, lo storico catalogo italiano di vendite per corrispondenza, attiva un realoading proponendosi come magazine inclusivo e sostenibile a partire dai protagonisti delle sue copertine.
Osterie d’Italia 2023: un viaggio alla scoperta dell’enogastronomia più autentica del nostro Paese arrivato ormai alla trentatreesima edizione.