Playlist Timer: cuoci la pasta a tempo di musica
Brand in Italy
Playlist Timer: cuoci la pasta a tempo di musica
16/02/2021

DIGITAL
GIOVANI

Barilla ha recentemente lanciato “Playlist Timer”, otto raccolte di brani musicali create in collaborazione con Spotify che hanno una durata pari al tempo di cottura dei differenti tipi di pasta.

Il piatto di pasta è per eccellenza il simbolo della cucina italiana, la sua buona riuscita però sta nella cottura perfetta e così l’azienda italiana Barilla, leader mondiale della pasta, ha deciso di lanciare “Playlist Timer”.

Si tratta di otto raccolte di brani musicali, create in collaborazione con Spotify, che hanno una durata pari al tempo di cottura dei differenti tipi di pasta; sono state create e aggiornate periodicamente, accostando i quattro generi musicali più ascoltati in Italia (pop, hip hop, indie e i più grandi successi del passato) ad alcuni dei formati di pasta più amati dagl’italiani (spaghetti, linguine, fusilli e penne rigate).

Le playlist firmate Barilla e realizzate da Publicis Italy sono l’ennesima conferma del carattere del brand, da sempre attento e vicino ai suoi consumatori grazie anche a prodotti innovativi e capaci di rispondere alle moderne esigenze.

Il pubblico a cui Barilla vuole rivolgersi va oltre al classico target abituale, infatti grazie a questa collaborazione con Spotify si punta a raggiungere non solo la famiglia su cui si fonda il marchio ma bensì anche la Generazione Z e i Millennial, target group tipicamente della piattaforma musicale svedese.

L’obiettivo di questa interessante collaborazione nasce dal desiderio di dare una nuova “immagine” a Barilla: più moderna, svecchiata e all’avanguardia, affidandosi ad un target giovane, ma non solo, come quello di Spotify.

Secondo obiettivo, ma non per importanza, è quello di promuovere la rinnovata Pasta Barilla, composta da una selezione di grani duri 100% italiani come annunciato nel “Manifesto del Grano Duro”. L’azienda di Parma, che produce già dal 2018 i suoi formati di pasta con l’80% di frumento italiano, si fa carico di questo grande impegno in una più stretta collaborazione con i produttori locali. Il grano duro utilizzato da Barilla proviene da 13 regioni della nostra penisola e, grazie alle varietà selezionate negli anni, può segnare a proprio vantaggio il raggiungimento di numerosi obiettivi qualitativi quali un elevato contenuto proteico. L’azienda si impegna quindi alla sostenibilità e al sostegno delle comunità locali acquistando il frumento coltivato il più vicino possibile ai propri pastifici.

Con le otto raccolte musicali Barilla vuole trasformare Spotify nel più sinfonico timer da cucina: una sintesi moderna tra utilità, arte musicale, culinaria e figurativa. L’atto di cuocere la pasta viene visto come una forma d’arte e un momento perfetto in cui, attendendo i minuti necessari per la cottura, intrattenersi ascoltando buona musica.

Si parla in questo caso anche di arte figurativa poiché le copertine di ogni singola playlist sono state illustrate da artisti italiani di calibro internazionale: Emiliano Ponzi, Van Orton, Alessandro Baronciani, Mauro Gatti, Carol Rollo, Nicola “Nico189” Laurora, Fernando Cobelo e Andrea Mongia. Le cover sono state inizialmente pubblicate dai diversi artisti sui profili social come partnership sponsorizzate da Barilla e tra i commenti spiccano le richieste di realizzare dei packaging totalmente illustrati in edizione limitata.

Il formato di pasta per cui gli italiani sono conosciuti in tutto il mondo è rappresentato dagli spaghetti e, anche all’interno delle raccolte di Spotify, la compilation dedicata a questa tipologia di pasta è quella che raccoglie il maggior numero di follower (3.970 in confronto ai 1.300 della playlist dedicata alle Linguine).

Un altro interessante aspetto è rappresentato anche dai nomi delle playlist che caratterizzano le selezioni musicali: “Mixtape Spaghetti”, “Boom Bap Fusilli”, “Pleasant Melancholy Penne”, “Moody Day Linguine”, “Top Hits Spaghetti”, “Best Song Penne”, ” Timeless Emotion Fusilli” e “Linguine Simply Classics”.

Per rendere nota l’iniziativa, il gruppo Barilla ha pubblicato sulla propria pagina Instagram un carosello con le otto cover delle playlist, rimandando al link nella biografia per scoprirle sulla piattaforma musicale.

La Playlist Timer di Barilla prende forma anche a seguito del Movimento Grandi Minuti lanciato dal’agenzia Hub 09 (di cui abbiamo recentemente parlato in un paper ad hoc) che ci insegna che uno dei segreti per cucinare una buona pasta è affidarsi ai tempi di cottura consigliati sulle confezioni ed è importante che essi vengano messi bene in evidenza.

L’iniziativa di Barilla nel lanciare questo innovativo timer da cucina in collaborazione con Spotify evidenzia come anche mondi apparentemente distanti, come quello della cucina e quello della musica, possano lavorare assieme e in sinergia per dare vita ad un nuovo modo di trascorrere il tempo ai fornelli, rilanciando un brand che dagl’inizi si è reso centrale per la storia dell’economia italiana e che è proprio dall’Italia che vuole ripartire.

A cura di

Marta Mattiussi

Laureanda alla triennale in Relazioni Pubbliche presso l’Università degli Studi di Udine, collabora con l’azienda Details Group occupandosi della creazione di campagne e nuove strategie di marketing per i brand.

Profilo LinkedIn

Ti potrebbe interessare anche...

Il Cammino di Dante: un eccellente esempio italiano di slow turism che accompagna i visitatori alla scoperta della vita e delle gesta del celebre poeta italiano.

Promuovere l'offerta turistica del nostro Paese sia a livello nazionale che internazionale: questa la mission di ENIT, raccontata attraverso la testimonianza di Maria Elena Rossi, Marketing and Promotion Director di ENIT.