Sorgenia: una nuova storia dell’energia
Brand in Italy
Sorgenia: una nuova storia dell’energia
17/10/2011

P. Mastrilli, Redazione Brandforum.it
Sorgenia, operatore privato nel settore dell’energia elettrica e del gas naturale, ha lanciato lo scorso 15 Ottobre la sua prima campagna di comunicazione: una storia che propone un’evoluzione del suo posizionamento di “energia sensibile” verso il consumatore, la collettività e l’ambiente, in occasione dell’ingresso nel mercato residenziale.

1. La nuova storia Sorgenia


Sorgenia ha da poco lanciato una nuova storia sull’energia attraverso una campagna di comunicazione che, nella fase iniziale di diffusione, viene raccontata in televisione e sul web oltre che al cinema. La campagna sarà on air fino alla prima settimana di Dicembre; realizzata da Ogilvy & Mather Advertising è stata prodotta da The Family.

 

Un ritorno importante che comunica l’evoluzione del suo posizionamento con storie dal realismo magico, un investimento di oltre quattro milioni per il 2011  e una pianificazione significativa.


L’Azienda ha scelto quattro spot, definibili anche come quattro fiabe contemporanee, che iniziano con il claim “C’è questa volta…” e raccontano l’impegno dell’azienda per l’ambiente, per un consumo efficiente e responsabile dell’energia, per il fotovoltaico.

In queste quattro storie non è previsto alcun testimonial perché – come ricorda Riccardo Bani, direttore generale Sorgenia–  il contenuto dello spot è il vero protagonista; una scelta che sottolinea l’intenzione aziendale di offrire ancora una volta al mercato un’energia prodotta in modo sempre più efficiente e sostenibile.

 

Daniele Cobianchi, ceo di Ogilvy & Mather Advertising, ha dichiarato: “Abbiamo realizzato quattro film di alto livello, paragonabili all’impegno di Sorgenia per l’energia nel quotidiano. Sono storie dalla grande poetica e qualità nell’esecuzione creativa, che riescono ad esprimere e trasferire la qualità del lavoro di Sorgenia".

 

Come ben sappiamo l’utilizzo dell’energia ha un impatto sull’ambiente, ma non si può prescindere dall’usarla. La scelta di Sorgenia è perciò quella di continuare ad aumentare gli investimenti nelle fonti rinnovabili e di utilizzare sempre le tecnologie più efficienti, sensibilizzando gli italiani a un utilizzo corretto e responsabile dell’energia. Sorgenia, conferma la sua cura per l’ambiente anche grazie all’impegno di piantare alberi per azzerare le emissioni del truck che girerà per l’Italia pubblicizzando le nuove offerte aziendali.

 

2. La campagna pubblicitaria Sorgenia

 

Quattro sono i soggetti del racconto Sorgenia, dove si affrontano i temi del risparmio energetico, della riduzione delle emissioni di anidride carbonica, della generazione distribuita e della nuova offerta per il residenziale Libero24.

 

Il filo conduttore è un nuovo modo di pensare la relazione tra fornitore di energia, cliente e ambiente. La campagna ha un realismo magico che fonde in modo intrigante stili di vita realistici e fantasia, ma è capace di raccontare in modo chiaro e emozionante le proposte concrete dell’azienda.


Protagonista degli spot è nuovamente il cubo luminoso, proposto dal Gruppo come elemento identificativo dell’energia sostenibile, che incarna l’idea di un’energia che deve essere affidabile, positiva e creata con ingegno. Il cubo infatti è una forma che non esiste in natura, derivante dal “genio dell’uomo”, una forma presente nella vita quotidiana di ognuno di noi, una forma di energia che si può quindi vedere e toccare.
 

L’ambientazione scelta non è italiana: i film infatti sono stati girati a Praga da Anthony Atanasio e Valerie Martinez. Una scelta per certi versi controcorrente per un’azienda prettamente nazionale, ma Sorgenia è in effetti una realtà giovane, che ha deciso di investire in maniera ponderata il suo capitale, lasciando un margine maggiore di investimento su altri aspetti e iniziative.

 

2.1. I quattro spot

I quattro spot (in versioni da 15, 30 e 45 secondi), vengono trasmessi sulle principali reti televisive terrestri e satellitari. La campagna è pianificata anche su internet, utilizzando sempre gli stessi spot. 

 

Il primo filmato relativo all’emissione di CO2 vede protagonista “L’uomo piuma” (v. foto 1): un uomo che diventa leggero perché pesa meno sull’ambiente in cui vive dopo aver scelto Sorgenia e che si accorgerà presto di non essere l’unico. Questo primo filmato è sicuramente il più istituzionale perché aiuta il cliente a percepire il grosso slancio per un’attività energetica più vicina all’ambiente. Lo spot è girato inoltre in una suggestiva pineta, stratagemma che sottolinea, ancora una volta, quanto sia importante per vivere meglio ed essere più leggeri, la riduzione di anidride carbonica.

 

Il secondo filmato, decisamente più emozionante, narra di uno speciale “Ragazzino” (v. foto 2), simbolo dell’impegno di Sorgenia per il risparmio energetico, che prende sul serio il tema del risparmio energetico cercando di mettere da parte l’energia ogni volta che può, riutilizzandola poi per illuminare i suoi momenti più belli. Fa riflettere la scelta del protagonista, un ragazzino dai comportamenti anomali rispetto ai suoi coetanei, che non perde occasione per risparmiare energia. La scelta aziendale suggerisce a nostro parere due visioni interpretative: la prima è il fatto che Sorgenia creda e punti molto nell’impegno delle nuove generazioni verso l’ambiente e utilizzi perciò questo ragazzino come emblema per sensibilizzare i coetanei ad avere lo stesso comportamento esemplare. Il secondo aspetto interessante è rintracciabile all’inizio dello spot quando si intravede una figura adulta consegnare nelle mani del ragazzino il salvadanaio, una sorta di passaggio di testimone, di generazione in generazione, che suscita un forte aspetto emozionale perché il salvadanaio simboleggia proprio il futuro del ragazzino, ora nelle sue mani e lui dovrà salvaguardare.

 

Nel terzo film “Un potere fantastico” (v. foto 3) una donna schiocca le dita e compie un incantesimo perfetto: può scegliere un’offerta di energia in cui il prezzo può solo diminuire. Questo spot è l’unico ad avere come protagonista una figura femminile, alla quale è affidato il compito, o meglio il potere, di scegliere l’offerta migliore per poter risparmiare. 

 

L’ultimo spot intitolato “L’uomo luce” (che verrà trasmesso prossimamente, qui in visione in anticipo; v. foto 4) racconta le attività di Sorgenia nell’ambito della generazione distribuita, intesa come fotovoltaico diffuso. Qui si sponsorizza Sole Mio, un’offerta che permetterà agli utenti di prodursi da soli l’energia, proprio come è già in grado di fare il protagonista dello spot, con l’installazione di pannelli fotovoltaici gratuiti che permetteranno di risparmiare il 50% sulla bolletta. Interessante il momento in cui l’uomo luce sta per dare corrente alla casa circondato da bambini, e la voce fuori campo ricorda che lui ha capito dov’è il futuro. Un doppio riferimento quindi al fotovoltaico ma anche alla generazione che verrà: uno spot quindi che fa leva sui fatti (le offerte), ma suscita anche emozioni.

 

3. Conclusioni

 

Sorgenia è la più giovane azienda energetica del mercato, una piccola realtà che però dimostra il suo grande impegno verso l’ambiente e il cliente. Un cliente ormai sempre più attento alle dinamiche di salvaguardia ambientale e che dimostra di apprezzare l’operato di Sorgenia, arrivando infatti nel 2011 a manifestare, attraverso i sondaggi di apprezzamento, quasi il massimo del punteggio, 4.5 su una scala di 5.

Sorgenia è apprezzata perché spesso è in grado di prevedere in anticipo le tendenze del mercato, lavorando su un modello di business diverso rispetto alla concorrenza ma in grado di soddisfare e di puntare al massimo sul cliente, il vero fulcro aziendale.


Con la sua campagna, Sorgenia ha scritto una nuova storia, improntata su scenari magici ma possibili, in un mix che coniuga presentazione delle sue offerte a racconti di nuove emozioni.
 


 

A cura di

Ti potrebbe interessare anche...

Il 28 maggio, BASE Milano ha ospitato la 1° edizione italiana dello Stem Women Congress, volto a ridurre il gender gap nelle discipline STEM. L'evento ha coinvolto aziende e role model femminili per ispirare le giovani donne a intraprendere carriere scientifiche e tecnologiche.
Due nostri giovani inviati raccontano il talk "Inner Development Goals (IDG)", che esplora il legame tra benessere personale e sostenibilità, incoraggiando una trasformazione interna per influenzare positivamente il mondo esterno.