Brandforum Reloaded: alcuni casi storici aggiornati sul mondo del branding
Brand Trends
Brandforum Reloaded: alcuni casi storici aggiornati sul mondo del branding
11/04/2022

20 ANNI

Brandforum continua a celebrare i suoi 20 anni di attività aggiornando alcuni casi storici sul mondo del branding tratti dal suo archivio: partiamo dal contributo della nostra Senior Editor Silvia Mussa sugli eventi di comunicazione scientifica e il caso Recordati.

A partire da questa settimana, per continuare a celebrare i 20 anni di attività del nostro portale, su Brandforum proporremo alcuni dei casi storici sul mondo del branding trattati all’interno dei primi paper che i membri della nostra Redazione e del nostro Network hanno realizzato.

Cominciamo con un pezzo dedicato al tema degli eventi di comunicazione scientifica e all’analisi del caso Recordati scritto da Silvia Mussa, Redattrice di Brandforum a partire dal 2009 e dal 2012 Product Marketing Manager e Co-marketing Coordinator del Gruppo Bluvacanze.

Casi storici sul mondo del branding: gli eventi di comunicazione scientifica e l’esempio Recordati

 
Come sottolinea l’autrice del paper, “l’evoluzione del panorama degli eventi dagli anni 2000 ad oggi è sicuramente uno dei più impattanti e significativi. Lo scenario pandemico ha completamente rivoluzionato la concezione di spazio espositivo e di meeting, che ha assunto una connotazione sempre più ibrida, caratterizzata da una convivenza simbiotica tra eventi in presenza – riattivati timidamente a partire dal 2020 – ed eventi digitalizzati. Estetica, visual design e luoghi di incontri rispondono a logiche di tecnologizzazione e di distanziamento, prediligendo spazi multifunzionali che consentano anche l’organizzazione di meeting a distanza e di eventi live in streaming”.

Fonte: Recordati alla ricerca di un nuovo amministratore delegato – Affaritaliani.it

Il settore fieristico, che ha registrato una perdita del comparto intorno ai 40 miliardi di euro a oggi” continua poi Mussa “ha dovuto necessariamente, anche in ambito pharma, reinventare se stesso, ed è in continua evoluzione. Diventa fondamentale in questo panorama trovare sinergie strategiche e operative tra le varie sedi di eventi e congressi; lavorare sulla formazione; rivedere l’approccio comunicativo che si deve orientare verso una sempre maggiore attenzione alla sicurezza, responsabilità sociale ed efficienza”.

Gli eventi oggi devono anche far fronte alla rivoluzione digitale: come infatti afferma Mussa “è certo che la tecnologia non potrà mai sostituire la dimensione in presenza delle varie tipologie di eventi, ma sicuramente ne sta ridisegnando i confini e le prospettive, forzando anche il settore a reinventarsi continuamente alla ricerca di nuovi spazi di comunicazione e branding”.

Per i prossimi paper dedicati all’aggiornamento di alcuni casi storici sul mondo del branding… Stay tuned!

Postilla di Silvia Mussa

 
“La pubblicazione del primo pezzo su Brandforum.it ha rappresentato per me una delle prime vere soddisfazioni non solo accademiche ma anche professionali a conclusione del mio percorso di studio. La possibilità di mettere a disposizione di altri il frutto del mio lavoro mi aveva reso molto orgogliosa e per fortuna è diventato anche l’inizio di una carriera lavorativa che mi ha portato a diventare diretta protagonista dei processi creativi e di comunicazione che avevo studiato ed approfondito.”

Per leggere la versione integrale del primo paper di Silvia Mussa, CLICCA QUI.

A cura di

Ti potrebbe interessare anche...

Di cosa sono fatti i sogni? Lo abbiamo chiesto ad Matteo Civaschi, autore del libro Digital Art Director e creatore di Shortology.
Body positivity non è solo sinonimo di "donna curvy": Simone Frulio, Guest di Brandforum.it, racconta il tema declinandolo su più fronti, che spesso vengono lasciati in secondo piano, figura maschile compresa.