Incoming asiatico: conferme e nuovi assetti del mercato turistico
News
Incoming asiatico: conferme e nuovi assetti del mercato turistico
23/04/2021

TURISMO

Il turista cinese ha nuove esigenze e sta usando in modo diverso gli strumenti digitali per pianificare i suoi viaggi: ecco i nuovi trend di questo specifico target ai tempi della pandemia.

Conoscere le abitudini di consumo è fondamentale per poter avanzare un’offerta turistica in linea con le mutate esigenze di uno spefico target. Al proposito, emerge come il turista cinese stia cambiando, a partire anche dal modo con cui utilizza gli strumenti digitali per pianificare i suoi viaggi. Come sottolinea anche una recente ricerca svolta da Intarget, società attiva in ambito di marketing digitale, è necessario comprendere appieno i nuovi trend che stanno influenzando il settore turistico per poter intercettare questa fetta di mercato di notevole importanza per lo sviluppo dello stesso.

Sono in particolare i viaggiatori più giovani, Millennials e Generazione Z, che hanno iniziato a vedere e organizzare le vacanze in un’ottica differente rispetto alle generazioni precedenti. I viaggi di gruppo numerosi, che da sempre hanno popolato i luoghi di cultura e bellezza del nostro Paese da parte dei turisti asiatici, hanno lasciato spazio a un turismo individuale focalizzato su luoghi di divertimento e che permettono di vivere esperienze maggiormente immersive e “uniche”. A questo proposito si può notare come “Aumenta l’interesse verso l’outdoor, per itinerari legati allo sport e al turismo esperienziale individuale, mentre già nel 2019 alcune attività turistiche tematiche come escursionismo, birdwatching, diving, rafting, cicloturismo, enoturismo, musica, wellness rappresentavano il volto meno noto del turismo cinese. Il boom delle mete di nicchia turistiche in Cina, coincide con la ricerca di uno stile di vita sano e col desiderio di fare esperienze nuove, originali” dichiara Stefano Generali, Managing Director di Intarget China. “A trainare questo tipo di turismo sono spesso gli influencer e Internet diventa un luogo in cui approfondire e coltivare la curiosità per mete lontane, acuita dal periodo di forzata permanenza in casa”.

Proprio la pandemia ha ridotto decisamente le distanze tra le persone e il web, rendendo quest’ultimo non un mero mezzo attraverso cui prenotare per la destinazione desiderata, bensì un luogo che permette di reperire tutta una serie di contenuti, quali video, immagini, tour virtuali, in grado di orientare e guidare la propria esperienza. Un modo per vivere il viaggio – in modo digitale – prima del viaggio vero e proprio, una sorta di preview. Le destinazioni devono quindi attrezzarsi per poter dare un’offerta digitale a tutto tondo e di livello, non limitarsi alla possibilità di prenotazione via web.

Inoltre, a conferma di ciò, da una survey condotta nel 2020 da Ivy United Travel Consulting Agency, China Kanghui Tourism Group e Asia Pacific Tourism Association, è emerso che i viaggiatori cinesi utilizzano la Rete per reperire informazioni riguardo le località turistiche da visitare: il 49.99% ha usato WeChat, il 17.2% si è servito invece di Youku e iQIYI, mentre il 14.14% ha preferito la piattaforma Weibo.

La ricerca ha evidenziato inoltre che: “Il 44.22% dei cinesi pianifica con 6 mesi di anticipo le proprie vacanze, sicuramente influenzato dal fatto che le loro agenzie – le online travelling cinesi – offrono la totalità del rimborso e la massima flessibilità rendendo più leggere le decisioni e di facile prenotazione” afferma Generali.

Tutti questi aspetti vanno presi in considerazione se ci si vuole avvicinare a questo ampio pubblico, anche perché, continua il Managing Director di Intarget China “Come in Occidente, anche in Cina, cresce il desiderio e l’aspettativa di fare un bel viaggio per staccare la spina”, per questo motivo la domanda turistica sta crescendo offrendo un’opportunità a chi opera nel settore.

 

Questo Paper è stato scritto con la collaborazione di Giulia Marras, studentessa CIMO – Università Cattolica di Milano, Network di Brandforum.

A cura di

Ti potrebbe interessare anche...

Sempre più strutture del settore turistico stanno introducendo offerte legate all'ambito del benessere e, in particolare, allo yoga.
Nutella ed ENIT di nuovo insieme per promuovere il turismo di prossimità nella loro ultima campagna "Ti Amo Italia 2021", che riprende il successo della prima edizione lanciata lo scorso anno.