Slow Brand Festival 2023: le nomination della categoria Slow Boss
Slow Brand
Slow Brand Festival 2023: le nomination della categoria Slow Boss
18/04/2023

EVENTI
SLOWBRAND

Chi merita il titolo di Slow Boss 2023? Vota anche tu il tuo Boss preferito e aiutaci a decretare il vincitore!

Chi merita secondo te il titolo di Slow Boss 2023?

La selezione dei casi, realizzata da parte di un panel di 20 esperti di chiara fama e competenza nel settore del branding, del digital, della comunicazione e delle Risorse Umane. Gli esperti hanno identificato otto Boss che portano avanti in tutto e per tutto una filosofia slow.

Quest’anno le modalità di voto sono innovative: i vincitori saranno per la prima volta scelti da parte di una Giuria Under30 (formata da brillanti studenti universitari e neolaureati facenti parte di alcune Facoltà dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Il voto della Giuria Under30, che è già stato espresso la scorsa settimana, peserà per il 70% sul risultato finale. Per quanto riguarda il restante 30%, sarà il pubblico di Brandforum a decidere il proprio caso preferito: le card con i vari casi secondo le diverse categorie sono state pubblicate sui nostri canali social (per la precisione, Instagram, Facebook e LinkedIn).

Per selezionare chi nella tua opinione incarna meglio i valori e le caratteristiche di uno Slow Boss, metti un like o un mi piace ai vari post presenti sui nostri Social.

Il più votato sia dalla Giuria Under30, sia dal nostro pubblico riceverà il riconoscimento Slow Boss 2023!

I Boss da votare sono i seguenti.

1. Maria Teresa Forti, CEO & Founder – HoleInOne

 

 
Nella sua azienda, da sempre opera un approccio estremamente inclusivo, sostenibile e attento al sociale. Il team, all’85% femminile, è completamente affiancato in ogni fase della vita, a partire dalla parità salariale fino al sostegno completo per la maternità. Le attività di team building sono innumerevoli e spesso spontanee. Impossibile poi non citare l’impegno attivo di Maria Teresa Forti e della sua azienda per il sociale.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/mariateresaforti/

2. Marco Poggianella, Co-founder & CEO – SOP

 

 
Per l’impegno costante e appassionato nella sostenibilità, grazie a studi prezioso sul microbiota del suolo, che trasmette con coraggio e determinazione alle persone che lavorano con lui. Per l‘impegno sulla sostenibilità umana ancora prima che per l’ambiente.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/marco-poggianella/

3. Maria Cristina Ceresa, Founder & Director – GreenPlanner

 

 
È una bravissima giornalista professionista, LinkedinTop Voice Ambiente, esperta di Sostenibilità ed Economia Circolare. Fondatrice delle edizioni Green Planner, direttore Greenplanner e firma de Il Sole24ore, coniuga perfettamente la propria attività professionale con uno stile di vita coerente.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/cristinaceresa/?originalSubdomain=it

4. Anna Maria Bozzola, Ideatrice di ProgettoDi

 

Annamaria Bozzola è l’ideatrice di ProgettoDi, un progetto di sostegno a donne piccole imprenditrici che trasformano il proprio talento in professione a fronte di un momento storico particolarmente critico per il mercato del lavoro al femminile (dovuto al Covid-19).

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/anna-maria-bozzola-7a770014b/

5. Filippo Muzi Falconi, CEO – Methodos Group

 

 
Filippo Muzi Falconi è il CEO di Methodos. Dal 2022, ha deciso di adottare un nuovo modello di lavoro basato su una durata massima delle settimane di 4 giorni, potenziando una cultura basata sugli obiettivi e innovando il concetto di equilibrio vita lavoro, favorendo un approccio al lavoro e alla relazione con il cliente più “slow”, sostenibile e meno frenetico.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/filippo-muzi-falconi-260a1914/

6. Chiara Bidoli, Direttore Testate Infanzia – RCS Group

 

 
Ha saputo accompagnare le testate dedicate al mondo ‘mamme’ di RCS in un percorso trasformativo, con attenzione ai talenti individuali e alle culture professionali di provenienza. Ha sviluppato politiche di terza missione, in dialogo con le istituzioni e con la ricerca, contemperando il raggiungimento degli obiettivi aziendali, con l’attenzione per i bisogni espressi dalla società.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/chiara-bidoli-2510142/

7. Nicolò Cavalieri, Resp. Ufficio Eventi – Fond. Umberto Veronesi

 

 
Responsabile dell’ufficio eventi della Fondazione Umberto Veronesi. Entrato in Fondazione nel 2011 per supportare l’organizzazione delle conferenze internazionali, e dopo aver avviato nel 2013 la sezione “progetti per le scuole”, nel 2017 ha iniziato a sviluppare la rete nazionale di volontari della Fondazione che ad oggi può contare su oltre 3.000 persone e 50 referenti territoriali per le attività di volontariato. Giovane età ed equilibrio dimostrato in ogni attività. Capacità di fare squadra unitamente all’attaccamento ai valori di Fondazione.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/cavalierinicolo/

8. Valentina Dolciotti, Founder & Director – DiverCity Mag

 

 
Valentina Dolciotti, direttrice di DiverCity Mag, ha saputo creare un prodotto unico che esce quattro volte all’anno. Il ritmo dilatato delle pubblicazioni permette approfondimenti ponderati e contatti positivamente rallentati con i brand con cui la rivista collabora.

Link al Profilo LinkedIn: https://www.linkedin.com/in/valentina-dolciotti-611b8987/

COME VOTARE?

 
Per votare il tuo Slow Boss preferito, metti like al post con la card corrispondente! Qui sotto i link ai nostri canali social:

Sarà possibile esprimere la vostra preferenza fino a DOMENICA 30 APRILE 2023!

Per scoprire le Nomination delle altre categorie, CLICCA QUI e dai un’occhiata alla pagina dedicata allo Slow Brand Festival 2023.

A cura di

Ti potrebbe interessare anche...

Continuiamo con le Slow Interview, una serie di paper-intervista ai referenti delle Nomination di #SBF2023, realizzati con la collaborazione dei membri della nostra Giuria Under30: il quattordicesimo episodio riguarda Siemens Italia, con la sua sede milanese Casa Siemens, nominata per la categoria Slow Factory.
Proseguiamo con le Slow Interview, una serie di paper-intervista ai referenti delle Nomination di #SBF2023, realizzati con la collaborazione dei membri della nostra Giuria Under30: il tredicesimo episodio riguarda AIP Porte con la campagna #CheTeNeImPorta!, nominata per la categoria Slow Web.